martedì 25 novembre 2008

popolo:sottomissione=pollo:paddella

Stalin e Mussolini/Hitler li vorrei qui. Vorrei poterli prendere e ricollocarli dove ci hanno lasciato per far finire il loro compito.
Stalin farebbe lavorare la maggior parte del popolo nei campi di lavoro (gulag) in Siberia per avere il minimo per sopravvivere, perché il comunismo è questo, tutti hanno tutto allo stesso piano, non esiste la proprietà privata, si lavora solo per il bene dello Stato, i disabili vengono ammazzati subito perché un peso.
Mussolini/Hitler farebbe lavorare tutti; tranne Ebrei, omosessuali, Testimoni di Geova, avversari politici, zingari, Islamici, Evangelisti questi lavoreranno un po' di più di tutti gli altri perché sono di razza inferiore, poi i disabili verranno ammazzati perché non possono lavorare, però i loro capelli e la loro pelle verrà riutilizzata si può mica sprecare?
Esiste la proprietà privata, certo, ma molte molte tasse, sei un contadino? tre quarti del tuo raccolto andrà allo Stato, per trasformare la il grano in farina bisogna pagare, non è possibile farlo a casa propria.
Ovviamente con queste due politiche opposte, ma così simili, la ricchezza dei paesi aumenterebbe altro che USA, altro che Cina o India diventeremmo (noi con Germania e URSS) i più ricchi al mondo, la potenza economica mondiale, però senza avere un minimo di libertà.
Non dimentichiamoci che il Comunismo, come il Nazifascismo, sono dittature quindi ogni forma di libertà è abolita.
Ma se molta gente oggi dice "Come si stava bene quando c'era il fascismo", " W Stalin, W Mao"; al giorno d'oggi viviamo in una sorta di dittatura ma se vogliamo possiamo cambiare ma evidentemente l'uomo vuole essere sottomesso.

3 commenti:

Alias ha detto...

Ciao. Hai pienamente ragione. Ma sai perchè la gente dice certe cose? Perchè qualcosa deve pur dire,no? Ogni governo, destra,sinistra,centro di qua o centro di là, fa acqua da tutte le parti;il motivo è molto semplice, perchè è fatto di persone.Non si può pretendere che un melo ci dia le pere, mi spiego?Sono stati rari i casi di persone veramente in grado di buttarsi in politica, inftti le hanno fatte fuori subito.Basta leggere un pò di storia.
Grazie per aver visitato il mio blog. Ciao.
Alias

gre ha detto...

Hai perfettamente ragione, però secondo me c'è qualcosa che non va (si sa che non è solo questo il problema in Italia..lo sappiamo tutti)..se si vuole cambiare non bisogna copiare dal passato sapendo a cosa ha portato, ma fare tesoro degli insegnamenti del passato per migliorarsi. So che questo "copiare" è dato da un malessere, ma proprio per questo se non funzionano i politici, diventiamo noi i politici: puliti, giusti; facciamo noi qualcosa per cambiare e non aspettare che lo faccia qualcun altro! Questo ragionamento è uno dei tanti motivi che porta l'Italia al degrado...purtroppo

DiVx ha detto...

ricordati che il comunismo marxista non prevedeva forme di potere centralizzate